Chi perde e chi vince nella “creator economy”

Creator economy

Non più solo inserzionisti pubblicitari: ora anche i venture capital come Slow Ventures hanno iniziato a investire direttamente negli influencer, trattenendo una percentuale sui futuri guadagni di questi ultimi. Eppure, la competizione della “creator economy” potrebbe lasciare per strada molte più vittime di quanto abitualmente si pensi.

Leggi tutto

L’impiegato è mobile

hot desking

In un contesto di generale ripensamento dei luoghi di lavoro e della figura stessa degli impiegati, l’hot desking si sta affermando come la nuova ideologia di riferimento dell’organizzazione aziendale seppur in mancanza di dati ed esperienze sufficienti a valutarne le conseguenze sul benessere dei dipendenti, l’organizzazione del lavoro e dei lavoratori stessi.

Leggi tutto

“Grazie, non le faremo sapere”

Grazie non le faremo sapere

Quanti sono i curriculum che non ottengono alcuna risposta da parte delle aziende? Eppure, non mancano oggi gli strumenti per rendere più trasparente il processo di selezione e aiutare le persone a non scoraggiarsi troppo presto.

Leggi tutto

Le imprese tra smart working e turnover

Smart working

Sta facendo discutere la scelta di alcune grandi aziende tecnologiche come Facebook, Google e Twitter, di lasciare i propri dipendenti in smart working anche dopo la fine della pandemia: scelta illuminata e rivoluzionaria, o tentativo di limitare l’altissimo turnover?

Leggi tutto

Umanisti e tecnici possono convivere in azienda?

umanisti tecnici

Assumerli è facile, dare loro un compito altrettanto, metterli uno di fianco all’altro non pone particolari problemi. Il difficile arriva quando ci si aspetta che dalla loro vicinanza scaturisca quasi spontaneamente un modello di collaborazione da applicare ai diversi ambiti di un’azienda, di una società, di una classe dirigente. 

Leggi tutto

Lo sciopero nell’era di Internet

Mentre il confine tra consumatori e lavoratori tende ad assottigliarsi anche lo sciopero diventa una forma di protesta comune, soprattutto nei confronti delle grandi aziende di software.

Leggi tutto

Dopo l’Erasmus: La filosofia del nostro tempo

All’estero, dove ho studiato e lavorato a lungo, ho provato anch’io la sensazione di essere un “cervello” e non solo un “consumatore”. E non ero più dotato degli altri. Semmai, per la prima volta nella mia vita ho sentito di poter pensare e mettere in pratica le mie idee nello spazio di una vita umana. E a quanto pare non ero l’unico.

Leggi tutto

Un social media editor in erba (ma geniale) per la Zobia di Fiorenzuola

Chiuse le due discoteche, chiuso un cinema e l’altro aperto col contagocce, chiusi i circoli Arci, i locali brillanti, i luoghi alternativi. Il centro storico gentrificato a poco a poco, le banche che hanno preso il sopravvento sul numero dei bar aperti la sera. Tapparelle abbassate, ovunque, quando il Sole comincia a declinare. In venticinque anni che sono nato a Fiorenzuola ho visto questa cittadina spegnersi a poco a poco.

Leggi tutto